cercando il telefono alla Playa del Jarugo

(ACROSS THE UNIVERSE)

Un tardo pomeriggio cercavamo il telefono tra le sabbie del Jarugo,

diventava buio.

Ma il fuoco sulla faccia

questo vento fresco

che si fa strada tra le fiamme

se chiudi le finestre

non entra l’aria

si ferma il battito

si ferma tutto

 

guardo profondo

non controllo i pensieri

la mia coscienza in eterna abiura

da dove vengo, dove vado

 

più andavo lontano

più mi ricordavo del vento

 

le pietre nere che mi portano sulla montagna

la lava che scende senza fine

 

le onde che sbattono sul collo tremende

ma non si può perdere tutto

per uno scherzo del caldo

 

Il telefono ritrovato era nascosto sotto la sabbia,

lo ha ritrovato Ulisse,

era caduto dalla mano, sepolto dal vento.

e2b8e853-c64f-4f4a-93a3-744298d2b9b6

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...