l’inizio del secondo ciclo di chemioterapia

Eccoci arrivati alla prima chemio del secondo ciclo.

Otto mesi davanti di aerei, treni, pasti al volo, taxi, case diverse, ospedale, farmacia, dolori, nausee, rush cutanei, mal di testa, insonnia, ansia, diarrea, cistite, debolezza, ossa rotte, sguardo nel vuoto, abbassamenti della vista, cambio del tono dell’umore, depressione, euforia, dolore, speranza, insomma: so già tutto quello che mi aspetta.

Sempre con la spada di Damocle sulla testa, che non sai se quello che stai facendo realmente serva o meno, che non capisci se per le persone che ti curano tu sia un numero o un gracchiare di una radio lontana, oppure una persona, come tante altre, investita da una malasuerte che presto o tardi lo farà crepare.

Delle volte credo di essermelo cercato io il tumore, forse, l’ho attratto con la mia volontà, è una sensazione strana, ma devi cercare una motivazione che non sia proprio il “caso” la dea bendata che arriva e ti seleziona.

Non so come andrà. Ho già fatto la prima chemio, ne restano ancora 7, staremo a vedere come proseguirà questa battuta di caccia.

Per fortuna, la mia anima è predatoria, e il mio spirito è quello di un fiero levriero.

44305553_112320726381872_3261202424215718899_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...